CISA FotoGallery

Statistiche

Tot. visite contenuti : 923023
Home Articoli tecnici HowTo Le repliche dei database - I parte

Le repliche dei database - I parte

Microsoft Access ci fornisce varie soluzioni per condividere un database in un ambiente multiutente. Esaminiamo quella della Replica Database.

Replica è la soluzione che ci permette di condividere un database nei dati o nella struttura in posti diversi senza che si abbia la copia dell'intero database. La replica richiede pertanto che varie copie di database siano sincronizzate. Il database originale è chiamato Replica Master mentre ogni copia di esso viene chiamato Replica. Il tutto fa parte del Set di repliche. In ogni set di repliche esiste solo una Replica Master, ed esso è il solo database in cui si possono effettuare delle modiche alla struttura degli oggetti che lo compongono. Ciascun membro del set di repliche contiene un set di oggetti replicabili, quali tabelle, query, maschere, report, macro o moduli. Può anche contenere delle tabelle o query - in locale - che non sono replicate.

Sincronizzazione è il processo che ci assicura che ogni copia del database contenga sia gli stessi oggetti che gli stessi dati. Quando avviene la sincronizzazione delle repliche in un set di repliche vengono aggiornati i dati modificati. Si possono anche sincronizzare le modifiche fatte alla struttura degli oggetti nella Replica Master.

La classica soluzione dell'utilizzo della soluzione Replica Database è quando si abbia un database che venga utilizzato sia in rete che in alcuni portatili. Generalmente il database in rete è diviso in BE e FE, con il BE residente sul server, e i vari FE nelle workstation. Questo però non è possibile in un portatile, salvo che non sia connesso alla rete. Come fare? In questo caso la soluzione Replica Database ci viene all'incontro. Si posiziona l'intero database contenente sia le tabelle che gli altri oggetti in un server di rete (la Replica Master), quando poi si effettua la sincronizzazione verranno scambiati i dati tra le varie repliche e il database viene aggiornato.

Le repliche possono anche essere del tipo repliche parziali. In questo caso solo una parte dei dati residenti nella Replica Master vengono replicati. Per esempio si può pensare ad un database Ordini distribuito per Regioni. Ogni ufficio accede solo ai dati relativi alla propria area di appartenenza, mentre nella sede centrale si raccolgono i dati di tutte le sedi collegate. Appare chiaro che in questo modo si ha un minor traffico nella fase di sincronizzazione; ogni replica, però, contiene solo un un subset dei record della Replica Master.

Quando usare la Replica Database

Questi sono i casi più comuni:

1) Condivisione dei dati tra uffici remoti: In una wide area network (WAN) ciascun ufficio inserisce i dati nella sua replica, e tutte queste repliche remote sono sincronizzate con la Replica Master della sede centrale. E' possibile mantenere nelle repliche tabelle locali con informazioni che non si trovano nelle altre repliche del set di repliche.

2) Condivisioni tra utenti remoti: Supponiamo di avere un'azienda con i suoi rappresentanti, forniti di un portatile, in giro tra i clienti. Alla fine della giornata il rappresentante si collega alla rete dell'azienda, sincronizza la propria replica, e lavora sull'ultimo aggiornamento del database.

3) Aggiornamento dell'applicazione: Se il database è, riguardo all'applicazione in una fase di evoluzione, cioè avvengono con una certa frequenza degli aggiornamenti alla struttura di query, maschere, report, macro o moduli, la Replica Database può essere una soluzione. Basta sincronizzare gli oggetti della replica per avere tutte le applicazioni aggiornate, senza essere costretti a distribuire una nuova versione del software.

4) Backup: A prima vista la Replica Database sembra una copia di un database. All'inizio, infatti, è così, poi invece vengono sincronizzati gli oggetti della replica con la Replica Master. Questa copia sincronizzata può essere utilizzata nel caso in cui l'originale si corrompa, inoltre durante un processo di salvataggio in ore di ufficio gli utenti possono sempre lavorare sulla loro replica.

Quando non usare la Replica Database

1) Dati critici: Nelle transazioni di operazioni bancarie, prenotazioni, compravendite, una replica scambia solo il risultato della transazione non la vera e propria transazione.

2) Aggiornamento di un grande numero di record: Aggiornamento simultaneo di un gran numero di record in repliche diverse causa degli errori con un conflitto di record. Questi conflitti possono essere risolti solo manualmente.

II Parte - Struttura Oggetti di una Replica qui